Dic 27 2021

Costruzione piscine in cemento armato

Piscine in cemento armato, perchè realizzarle?

Il grande vantaggio nel realizzare una piscina in cemento armato sono l’ampia libertà di progettazione e libero design. Altro importante vantaggio, se siamo in presenza di falde acquifere alte, resta la scelta migliore in assoluto.

 

Il rivestimento nelle piscine in cemento armato

La piscina in cemento armato è l’unico tipo di costruzione che consente l’installazione di un rivestimento diverso dal PVC armato. Potrete scegliere di rivestire l’interno della vasca con piastrelle o con vari tipi di mosaico, per creare figure, immagini ed effetti particolari sul fondo e sui bordi.

 

Differenze tra Piscine a Skimmer e Piscine a Sfioro

Le piscine a skimmer sono le più diffuse, perchè garantiscono il miglior rapporto qualità-prezzo. La scelta degli skimmer infatti porta normalmente ad un risparmio del 30% rispetto alla costruzione di una piscina con bordo a sfioro, richiedendo meno lavori in muratura e necessitando di un più modesto impiego di manodopera. In una piscina a skimmer il livello dell’acqua è di circa 10/15 cm più basso rispetto al bordo vasca, perchè l’aspirazione dell’acqua, oltre che dal fondo, attraverso l’apposita “presa di fondo”, avviene anche tramite uno o più skimmer posti sulle pareti, il cui numero preciso dipende dalle dimensioni effettive della vasca. Gli skimmer fungono da aspiratori di superficie raccogliendo in questo modo foglie, insetti e in generale tutta la sporcizia che può essere presente a pelo d’acqua. L’acqua così aspirata passa per il sistema di filtrazione e rientra in piscina attraverso bocchette di mandata poste lungo le pareti verticali della vasca.

 

Nelle piscine con sistema bordo a sfioro il pelo d’acqua è esattamente allo stesso livello del terreno circostante. La resa estetica è massima: lo specchio d’acqua sembra finire direttamente a contatto con la pavimentazione attorno alla vasca o con il verde del giardino circostante, permettendo la valorizzazione anche d’ambienti dalle dimensioni più contenute. L’acqua tracima oltre il bordo grazie ad un sistema di circolazione forzata mediante bocchette di fondo, venendo poi raccolta dalla canalina perimetrale coperta da una griglia, che grazie ad una leggera pendenza, la convoglia in una vasca di compenso posta accanto alla vasca principale. Questa vasca, dalle dimensioni ridotte, è di fatto un serbatoio che aiuta a mantenere sempre costante il livello dell’acqua nella vasca principale e ne permette la filtrazione e la depurazione. La vasca di compenso deve essere costruita simultaneamente alla piscina e adiacente ad essa, incidendo così sul costo finale della struttura. Oltre alla straordinaria eleganza della costruzione in sé, una piscina con bordo a sfioro garantisce un ottimo riciclo dell’acqua e quindi anche un maggiore livello di pulizia all’interno della vasca. La tracimazione dell’acqua avviene infatti attraverso tutto il bordo a sfioro del perimetro, e l’acqua ritorna poi in vasca dalle bocchette poste sul fondo, dopo essere stata filtrata, clorata ed eventualmente riscaldata.

Share Post