piscina in inverno
Dic 10 2017

Nuotare nella piscina in inverno si può! Ecco come

L’idea di rinunciare a fare il bagno nella tua piscina in inverno perché il freddo è arrivato proprio non ti va giù? Hai mai pensato ad un sistema per ovviare a questo ostacolo per poter nuotare in piscina anche in inverno? Ebbene sì, esistono davvero tante soluzioni in base al budget da investire, allo spazio e ovviamente alle necessità di ognuno. È doveroso premettere che qualsiasi investimento venga fatto per una piscina dovrà essere pensato a lungo termine, per cui sicuramente sarà una spesa che si ammortizzerà negli anni grazie alla possibilità di utilizzo della propria vasca e la sua durata nel corso degli anni.
Un’altra premessa doverosa in fatto di utilizzo della piscina in inverno è dovuta alla posizione dove è collocata la stessa: gli accorgimenti che deve attuare una persona che abita a Bolzano sono sicuramente differenti a quelli che attuerà un cittadino palermitano. Le temperature invernali sono infatti molto diverse così come gli eventi atmosferici tipici del luogo: è fondamentale valutare questi elementi prima di scegliere quale soluzione adottare.

Scegliere la copertura adeguata

La copertura della piscina è uno dei sistemi maggiormente consigliati per mantenere controllata la temperatura dell’acqua. Questo sistema, oltre che preservare in ottime condizioni la piscina, permetterà di conservare l’acqua ad una temperatura accettabile per poterci nuotare. Questa soluzione al fine di nuotare in piscina in inverno però è attuabile solo se l’inverno da voi non è particolarmente rigido, altrimenti funzionerà fino all’autunno.
La copertura alta è sicuramente la soluzione più funzionale allo scopo di utilizzare la piscina in inverno ma sicuramente è l’investimento più oneroso tra le soluzioni che vi presentiamo. Esistono numerosi modelli, spesso ideati e costruiti su misura per l’esigente del cliente. Questo sistema permette di creare una vera e propria veranda, in metallo o legno e vetro, in grado di ricostruire un ambiente elegante e soprattutto funzionale allo scopo di utilizzo annuale della propria piscina. La struttura è quasi sempre dotata di un sistema telescopico elettronico di controllo che le permette di essere aperta all’occorrenza così da scoprire la piscina e renderla nuovamente una vasca da esterno.
Simile al precedente ma sicuramente più economico è la copertura quattrostagioni: viene stesa sulla piscina e ha una resistenza che permette il transito di una persona, prevenendo le cadute accidentali, a tutto vantaggio della sicurezza delle persone.

Riscaldare l’acqua della piscina in inverno

I riscaldatori elettrici per l’acqua della piscina, consentono un utilizzo ad una temperatura costante dell’acqua di 28°C, con un prezzo di installazione estremamente competitivo che consente a tutti di godere i vantaggi della temperatura costante dell’acqua.
La pompa di calore è il sistema più classico e più utilizzato per poter permettere ai possessori di una piscina esterna, di poterla usare anche in inverno. L’acqua passa attraverso la pompa di calore, viene riscaldata e rimessa in vasca alzando così la temperatura. Anche in questo caso la dimensione e la potenza della pompa deve essere adeguata ai metri cubi della piscina in cui verrà usata, per poter garantire efficacia e corretto servizio. Come una qualsiasi pompa, anche quella di calore necessita della giusta manutenzione e dovrà essere lavata dal cloro ad ogni fine stagione.

Share Post