svuotare la piscina interrata
Dic 21 2016

Mai svuotare la piscina interrata d’inverno

In genere la chiusura della piscina coincide con la fine della stagione estiva. Per mantenerla in buono stato anche nei mesi di inutilizzo è fondamentale mettere in pratica alcune semplici procedure di manutenzione. Svuotare la piscina interrata in inverno potrebbe sembrare la soluzione più logica, in realtà ciò potrebbe causare dei danni alla struttura e renderla inutilizzabile in futuro. In questo articolo illustreremo alcune buone ragioni per cui non bisogna mai svuotare mai la piscina interrata d’inverno.

Svuotare la piscina interrata d’inverno può causare cedimenti

L’acqua all’interno della piscina svolge l’importante compito di mantenere stabile la pressione esercitata dal suolo sulla struttura interrata. Togliendo l’acqua dalla piscina in inverno si rischia di generare uno squilibrio statico pericoloso che potrebbe portare ad una rottura delle pareti della vasca e ad una compromissione del fondo che danneggerebbero in modo definitivo la struttura. Ciò potrebbe comportare costose riparazioni in primavera o, peggio ancora, la sostituzione della piscina.

L’acqua e l’isolamento termico della piscina interrata

Una piscina piena d’acqua possiede un buon isolamento termico che ha il principale scopo di impedire che i movimenti del terreno, influenzati dagli sbalzi di temperatura, possano rompere la struttura interrata. Per questo motivo non è consigliato svuotare la vasca in inverno, in quanto le gelate del periodo potrebbero causare un abbassamento del suolo e provocare spaccature nella piscina.

Compromissione dei rivestimenti della piscina in inverno

La maggior parte delle piscine sono rivestite con particolari materiali come il PVC, studiati appositamente per stare a contatto continuativo con l’acqua. Una caratteristica del PVC consiste nell’irrigidirsi in presenta di temperature molto basse. Ciò lo rende meno flessibile e quindi più esposto a rotture accidentali. Anche la luce del sole può danneggiare il rivestimento della piscina, opacizzandolo irrimediabilmente. Infine la presenza di detriti sul fondo possono macchiarlo, costringendo ad attuare faticose manovre di pulizia in primavera. Per tutte queste ragioni è importante lasciare la vasca piena d’acqua anche nei mesi di chiusura, in modo da proteggere il rivestimento ed evitare pericolose conseguenze per l’integrità della struttura.

Proteggere le piastrelle della piscina

Alcune piscine interrate possiedono eleganti rivestimenti con piastrelle di piccole dimensioni lungo i bordi e sul fondo. Nel caso in cui la piscina rimanga vuota troppo a lungo, le forze continue esercitate dal terreno sulla vasca possono sollecitare eccessivamente la colla delle piastrelle, creando dei cedimenti e finendo per farle staccare. Durante la caduta, le tessere possono rompersi e lasciare resti contundenti sul fondo, oltre a produrre un gravoso danno estetico alla piscina.

Svuotare la piscina interrata in inverno espone ad incrostazioni

Svuotare la piscina in inverno, lascia la struttura completamente esposta all’aggressione di sostanze esterne come escrementi di uccelli e animali, resti di foglie e alberi, polveri, sassolini e impurità. La presenza di detriti sul fondo e l’incombere delle piogge nei mesi invernali può portare ad incrostazioni difficili da pulire e sgrassare, al momento di riaprire la piscina in estate. Inoltre queste macchie possono richiedere l’uso di prodotti chimici specifici per piscine o l’intervento di personale specializzato.

 

Share Post