Ago 06 2021

Pompa di filtrazione piscina, come usarla al meglio

La pompa della piscina è uno degli elementi a cui fare più attenzione, dal momento che se pulita male o poco curata può portare molti sprechi di corrente. Di seguito vediamo come prendersene cura al meglio.

La piscina è il sogno di moltissimi italiani, dal momento che questa componente aggiunge valore all’immobile e rende i momenti di tempo libero unici e piacevoli. Si deve però avere molta attenzione nella cura di essa, soprattutto per quello che riguarda la pompa che deve essere sempre pulita e ben mantenuta per evitare sprechi di corrente e problemi di salute.

Affinché la piscina possa essere godibile nella bella stagione e conservarsi al meglio nel tempo, necessita di cure e manutenzioni, che richiedono tempo e denaro. Queste operazioni devono essere svolte con le dovute accortezze e in modo corretto, sia per essere efficaci, sia per permetterti di risparmiare.

In una piscina, una delle cose a cui prestare più attenzione è il sistema di filtraggio, che è responsabile della limpidezza e della pulizia dell’acqua. In una qualsiasi piscina, l’acqua andrebbe filtrata completamente 2 volte ogni 24 ore. Oggi, vedremo come far funzionare al meglio e nel modo più efficiente possibile la pompa del sistema di filtraggio, per ottenere migliori risultati e per ridurre i costi di corrente.

Pompa della piscina: come calcolare le ore di attività

Intanto è bene sapere che la pompa deve lavorare un numero di ore ben preciso che dipende dai seguenti fattori:

  • dimensioni della piscina,
  • volume d’acqua in essa contenuto
  • temperatura esterna (periodo stagionale).

Far lavorare più ore la pompa della piscina comporta un filtraggio dell’acqua non idoneo e di conseguenza la presenza di batteri e di impurità nell’acqua. Per questo è bene che questo strumento sia sempre pulito e lavori al meglio delle sue potenzialità. Il filtro a sabbia è quello più diffuso, dal momento che pulisce in modo naturale l’acqua e soprattutto la filtra in modo ottimale. La sabbia all’interno del filtro infatti trattiene le impurità e permette all’acqua di essere pulita nella piscina.

Non esiste un momento preciso per la pulizia del filtro in questione, dal momento che molto dipenderà dalla frequenza con cui si userà la piscina e dalle persone che la utilizzeranno. Il passaggi per pulire il filtro non sono complessi e sarà sufficiente impostare la valvola su controlavaggio in modo che l’acqua pulisca il filtro in questione. Si dovrà però essere in grado di comprendere quando la pompa sia sporca e soprattutto di capire per quanto tempo sia necessario effettuare la pulizia.

Il consiglio è quello di rivolgersi ad uno specialista, almeno le prime volte, dal momento che si potranno evitare grossi errori. Ora che abbiamo visto meglio come funziona la pompa e in che modo debba essere mantenuta scopriamo come spendere meno corrente e risparmiare sui consumi .

Come far funzionare al meglio la pompa?

  • 1. Per calcolare le ore di attività di un impianto di filtraggio, puoi dividere il volume dell’acqua nella vasca per la velocità del tuo impianto e moltiplicare per 2 il risultato. Il numero ottenuto corrisponde alle ore necessarie per filtrare 2 volte tutta l’acqua della piscina.
  • 2. Prima di tutto, calcola quanta acqua è contenuta nella vasca. Per farlo devi moltiplicare le tre dimensioni della vasca: larghezza, lunghezza e altezza. Adesso che hai ottenuto il volume della piscina in metri cubi, non ti resta che convertirlo in litri moltiplicandolo per 1000.
  • 3. Il secondo dato che ti serve è la velocità di filtraggio. Per calcolarla bisogna determinare la portata della pompa dell’impianto. Mediamente una pompa da 1 HP di potenza sposta circa 190 litri al minuto d’acqua, che all’ora diventano 11.400. Ovviamente più la portata è ridotta più ore necessità l’impianto per filtrare tutta l’acqua.
  • 4. Ora non rimane che calcolare il tempo impiegato dalla pompa per filtrare tutta l’acqua della piscina. Per farlo applica la formula precedentemente illustrata: volume della piscina ÷ velocità di filtrazione x 2. Facendo un esempio, possiamo dire che se la piscina contiene 75.000 litri di acqua e la capacità del tuo impianto è di 11.400 litri ogni 60 minuti, allora il tuo impianto impiegherà 13 ore per eseguire due cicli completi.
Share Post